ERASMUS PLUS K2 FINLAND

Istituto Tecnico “ C. Cattaneo” San Miniato.

Progetto Erasmus Plus K2 “Young Tourism: listen and discover”.

Prosegue il Progetto Erasmus Plus K2, a cui partecipa l’Istituto Tecnico “C. Cattaneo” di San Miniato insieme ad altre quattro scuole secondarie europee. Studenti e insegnanti provenienti da Germania, Spagna, Finlandia e Polonia  si sono incontrati a Laitila  in Finlandia  nel mese di maggio per lavorare al progetto dal titolo “Young Tourism: listen and discover.”

Quattro alunne delle classi 3 A Turismo, 3B Turismo e 4B Turismo: Lara Delle Piagge, Greta Pellegrini, Lucrezia Buti e Alessia Scarselli , accompagnate dalle docenti Mila Nuti e Rossella Castellano, hanno partecipato a questo meeting.

Durante l’incontro  gli studenti hanno creato, in gruppi internazionali, cinque dialoghi relativi a cinque luoghi di attrazione della zona come i boschi di Kirkkellina, la chiesa di San Michele, Kauppila, Untamala e Dalo Hause,  e, successivamente, cinque audioguide in sei lingue (tedesco, inglese, spagnolo, italiano, polacco e finlandese) con l’aiuto di esperti. Le sei audioguide verranno utilizzate da enti locali e  operatori del settore per la promozione turistica .

Il programma ha previsto il G5 Summit durante il quale gli studenti italiani hanno presentato un eBook e un video relativi all’Ecoturismo in Italia, creati in collaborazione con le docenti responsabili, Maria Beatrice Bianucci e Mila Nuti. Gli alunni di ciascuna nazione hanno presentato prodotti multimediali relativi all’argomento e successivamente sono stati creati poster in gruppi internazionali  .

Le alunne hanno commentato che è stata proprio una bella esperienza perché hanno avuto l’opportunità di conoscere persone nuove con una cultura completamente diversa . Hanno fatto la sauna per la prima volta insieme ai partner delle diverse nazioni e incontrato ragazzi della loro stessa età a scuola. L’ultimo giorno è stato organizzato il barbecue con il bagno nel lago e la sauna e un Farwell Party durante il quale sono stati consegnati gli attestati di partecipazione.

L’esperienza ha permesso agli alunni non solo di utilizzare la lingua inglese, ma anche di conoscere coetanei di nazioni dell’Unione Europea, confrontare stili di vita, sistemi scolastici, realtà e culture diverse, sviluppare la creatività e imprenditorialità e diventare consapevoli dell’importanza dell’industria turistica a livello territoriale, regionale ed europeo.

FOTO

https://drive.google.com/drive/folders/1wmAvFIMvGjx7PIt2SteYR-ZfBox9maPJ?usp=sharing

EBOOK

https://issuu.com/bianuccimariabeatrice/docs/ecotourism

PDF 

ECOTOURISM

VIDEO

https://drive.google.com/drive/folders/1wmAvFIMvGjx7PIt2SteYR-ZfBox9maPJ?usp=sharing

ERASMUS PLUS K2- BETTER TOGETHER -NEW MILTON ENGLAND -2ND MEETING

Dieci studentesse dell’It Cattaneo in Inghilterra per il progetto europeo Erasmus Plus K2

Un ponte tra Inghilterra e Italia sul tema della valorizzazione del rapporto tra giovani e anziani. È quello che si è creato tra le classi 3A e 3B Turismo dell’istituto tecnico “Carlo Cattaneo” di San Miniato (Pisa) e quelle della Ballard School di New Milton, nell’Hampshire, protagoniste di un progetto Erasmus Plus K2 dal nome “Better Together: Opening Young Minds to the Positive Re-Branding of Age”. Nelle scorse settimane dieci alunne dell’istituto sanminiatese, accompagnate dalle docenti Mila Nuti e Rosa Fimmanò, hanno partecipato con entusiasmo al secondo incontro a New Milton dopo che, a febbraio, una delegazione inglese era stata ospite della scuola italiana. I ragazzi erano seguiti da tre docenti inglesi, ovvero la coordinatrice del progetto Nichole Hewison assieme a Belinda Hand e Alex Vaughan della Ballard School. Nell’Hampshire le ragazze del ‘Cattaneo’ hanno lavorato al progetto con dieci alunni inglesi, da cui sono state ospitate e che già avevano conosciuto durante il meeting organizzato a San Miniato dalle docenti Mila Nuti e Maria Beatrice Bianucci, responsabili del progetto. Nel corso della settimana in Inghilterra, la delegazione è stata in visita alla casa per anziani “Sunrise” di Southbourne, dove ha intervistato alcune persone sulle loro esperienze passate per fare un confronto tra generazioni, e in un club in cui il sindaco ha fatto gli onori di casa. In questo caso, sono stati intervistati il manager e gli ospiti del club stesso. Il viaggio ha permesso alle studentesse sanminiatesi di visitare New Milton e Londra, con tappe alla National Gallery, Piccadilly Circus e Trafalgar Square. Oltre a un pranzo nel famoso Hard Rock Cafe di Londra, non sono mancati i pasti tradizionali a base di prodotti tipici inglesi, una lezione di cucina a scuola e le piacevoli cene internazionali. “L’esperienza – commentano le docenti del “Cattaneo” che seguono il progetto – è stata molto interessante in quanto ha permesso alle alunne di conoscere studenti inglesi, confrontare stili di vita, sistemi scolastici, realtà e culture diverse e utilizzare la lingua inglese. Questo nell’ambito di un progetto europeo che mira far capire ai giovani il ruolo delle persone anziane nella comunità e l’importanza del loro contributo di conoscenze e esperienze per la società”. Questi i nomi dei ragazzi partecipanti: Chiara Milani, Laura Lotti, Lara Delle Piagge, Stefania Izzo e Greta Pellegrini (3AT); Rachele Barzacchini, Alice Corigliano, Elisa Morena, Asia Biagi e Virginia Russo (3BT); Neysa Withers, Ema Vowles, Hannah Hughes, Archie Gill, Octavia Allan, Danica Cummings, Freya Childs, Evelina Phipps, Alana Turner, Katie Furniss e Megan Hales (Ballard School-New Milton). Scheda di dettaglio sul Progetto Erasmus K2 “Better Together: Opening Young Minds to the Positive Re-Branding of Age” Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare il rapporto tra giovani e anziani, colmare il divario tra persone di età diverse, rivalutare la memoria del passato, rendere i giovani consapevoli dei processi di invecchiamento e dei relativi problemi sociali, promuovere la tolleranza e la responsabilità sociale e ambientale, evitare gli stereotipi, sensibilizzare i giovani sui temi del rapporto intergenerazionale, incentivare la cittadinanza attiva, sviluppare rapporti di solidarietà e potenziare la collaborazione tra associazioni con finalità assistenziali, case di riposo e istituti scolastici. Il progetto mira, anche, a far capire ai giovani il ruolo delle persone anziane nella comunità e l’importanza del loro contributo di conoscenze e esperienze per la società.  Il progetto ha, inoltre, lo scopo di promuovere i rapporti tra scuole europee e la mobilità degli studenti, sviluppare la creatività, far acquisire la capacità di lavorare con studenti di nazionalità diversa, sviluppando la comunicazione interculturale.

Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2019/05/04/dieci-studentesse-dellit-cattaneo-inghilterra-progetto-europeo-erasmus-plus-k2/